29 ottobre 2019

LIBERIAMO IL MONDO DALLA PLASTICA

Questa mattina abbiamo consegnato ai ragazzi rappresentanti di classe le borracce, è stato un momento emozio
nante, ricco di scambi e riflessioni per tutti. È un piccolo passo ma solo chi è disposto a fare piccoli passi potrà dire di non essere stato fermo!
Ringraziamo, ancora una volta, la dirigente scolastica, la Misericordia di Lizzano e i commercianti che hanno sostenuto questa idea.

16 ottobre 2019

ENNESIMO SCARICO ILLECITO DI REFLUI NEI CAMPI


Purtroppo gli scarichi illeciti di reflui nelle campagne di Lizzano da parte di ignoti non si fermano. Proprio ieri abbiamo avuto notizia di un altro scarico nei campi e oggi, recandomi personalmente sul posto, non ho potuto fare altro che confermare la veridicità della notizia. Ad AL non restava altro che inoltrare un ulteriore esposto alla Procura della Repubblica di Taranto. E' alquanto palese i danni che causa questa pratica arcaica di smaltimento dei rifiuti, in questo caso si tratta di reflui urbani. Probabilmente potrebbe trattarsi della stessa mano che periodicamente si serve del Canale dei Cupi che sfocia nell'Ostone per smaltire il suo carico di veleni. Anche in questo caso AL ha sporto denuncia alla Procura per capire da dove provengono gli scarichi fognari che periodicamente scorrono nel canale, visto che ormai è acclarata la bontà di depurazione dei reflui ad opera del depuratore consortile di Lizzano che anch'essi vengono immessi nello stesso canale. 









7 ottobre 2019

IL GRANDE ASSENTE NEL PROCESSO DI "DISASTRO AMBIENTALE"


A seguito dell’estromissione dalla costituzione di Parte Civile del Comune di Taranto nel processo per DISASTRO AMBIENTALE che ha inizio il 18/02/2020 presso il Tribunale di Taranto, genera sconcerto e incredulità. L’assenza del Comune di Taranto sulla questione inquinante della Discarica Vergine è una realtà di sempre. Il Comune di Taranto è stato escluso perché, come ha rilevato il Magistrato, nella sua richiesta di risarcimento danni , aveva considerato solo i danni ambientali e non di immagine o di spese sostenute a causa dei danni provocati dalla discarica: la legge, infatti, stabilisce che solo il Ministero dell’Ambiente è l’unico legittimato a ottenere i risarcimenti per i danni ambientali. Ricordiamo che l’isola amministrativa su cui insiste la discarica Vergine è di competenza del Comune di Taranto e di conseguenza   delegittima gli abitanti del nostro territorio a battersi per la sua tutela e dei propri diritti. Per tutti questi motivi,  in data odierna, l’Associazione AL ha inoltrato un comunicato stampa.
DALLA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO DEL 09/10/2019

LIBERIAMO IL MONDO DALLA PLASTICA



COMUNICATO STAMPA DEL 05.10.2019
“ LIBERIAMO IL MONDO DALLA PLASTICA “


“Liberiamo  il mondo dalla plastica” è lo slogan che gli alunni dell’I.C. A. Manzoni di Lizzano hanno voluto si scrivesse sulle borracce che da quest’anno scolastico sostituiranno le bottigliette di plastica.

Donare la borraccia a tutti gli alunni, dalla Scuola dell’Infanzia alla Scuola Primaria e Secondaria, è un’ iniziativa promossa dall’Associazione di volontariato AttivaLizzano , con la collaborazione dell’Associazione La Misericordia di Lizzano e delle seguenti  attività commerciali : Alta Moda Sposa di Francesca Cellamare, Carni D.O.C. di Franco Barbati, Farmacia Latrecchina, Immagine Calzature e Pelletteria di Domenico Mancino, Matteotti Gelateria di Mino Di Punzio.

I titolari delle suddette attività e l’Associazione La Misericordia hanno subito aderito alla proposta intravedendo, più che un’occasione di marketing, una proposta con ricaduta sociale e culturale.

Negli ultimi tempi la collaborazione fra la scuola e il territorio, sia nelle forme associative che produttive, acquista  sempre più rilevanza e cresce la consapevolezza che, come dice un proverbio africano, per educare un bambino ci vuole un villaggio.

Perché la scelta di donare le borracce agli alunni?

Perché è arrivato il momento di cambiare seriamente e concretamente i nostri stili di vita e sono tanti, ormai, le sollecitazioni che arrivano da più parti.

In questi giorni, in tutto il mondo, si sono svolte le manifestazioni del Friday for future.
Su questo straordinario avvenimento si stanno spendendo fiumi di parole e fra tanti consensi e approvazioni qualcuno, in modo provocatorio, si è chiesto quanta consapevolezza ci sia in questi giovani manifestanti e quanto siano disposti a fare scelte controcorrente.

Lasciamo ai giovani rispondere a questi interrogativi, ma noi adulti possiamo cogliere queste provocazioni e chiederci se come comunità educante siamo esempio per i nostri ragazzi; se i verbi ridurre, riusare,  riciclare sono entrati nel nostro vocabolario , se crediamo che fare la raccolta differenziata dei rifiuti non sia  un peso ma un dovere civico e l’unica alternativa per porre fine alle discariche, se siamo convinti che i luoghi pubblici ci appartengono e che quindi li custodiamo come quelli privati, se inorridiamo quando vediamo le strade periferiche e le campagne invase da buste di rifiuti e materiale di risulta.



È in un quadro più ampio di comportamenti virtuosi che una piccola borraccia acquista valore e ci auguriamo che, quando questi nostri ragazzi saranno più grandi, aprendo il cassetto dei ricordi, ritrovino la loro borraccia e possano ripensare a questo nostro tempo come a quello nel quale è avvenuta la svolta ambientale ed ecologica.

Per il momento non ci resta che dire: Buon Anno Scolastico!

Associazione di Volontariato AttivaLizzano


3 ottobre 2019

DISCARICA VERGINE IN APPELLO



Si apprende dal nostro legale Avv. Francesco Nevoli che il 27/11/2019 si darà inizio al processo di appello per gli ex gestori della Discarica Vergine. Si ricorda che con le condanne e le sanzioni, il giudice impose anche la bonifica del sito per la sua messa in sicurezza a spese degli imputati e il risarcimento del danno in favore di tutte le parti civili e che tra questi vi compare anche l’Associazione AttivaLizzano.






26 settembre 2019

AttivaLizzano conferma la sua partecipazione al FRIDAYS FOR FUTURE che si svolgerà a Lizzano presso i plessi scolastici locali e invita tutti a partecipare e sostenere i ragazzi coinvolti! Esserci anche solo per un po' è importante, vi aspettiamo numerosi! Istituto Comprensivo "A. Manzoni" - Lizzano

17 settembre 2019

UDIENZA PER "DISASTRO AMBIENTALE"


AttivaLizzano, in data odierna prende parte alla seconda udienza presso il Tribunale di Taranto per il processo a carico degli ex gestori della discarica Vergine, questi ultimi devono rispondere dell’accusa di DISASTRO AMBIENTALE.                             

Ricordiamo che il processo scaturisce da un esposto dell’Associazione AttivaLizzano in quanto lamentava un probabile inquinamento delle falde acquifere causato da una cattiva gestione della discarica da parte dei gestori e del responsabile tecnico. Difatti, nelle acque sotterranee prospicienti la discarica, in alcuni pozzi artesiani all’esterno dell’impianto, furono trovati inquinanti come PCB, DIOSSINE, BORO, FERRO E IDROCARBURI SURNATANTI tali da far superare le CSC (coefficiente soglia di contaminazione). La prossima udienza è stata aggiornata al 18/02/2020 dove verranno ascoltati gli imputati e l'audizione dei testi della difesa. 

29 agosto 2019

LA DISCARICA DI GROTTAGLIE CHIUDE DEFINITIVAMENTE

Dopo il Tar di Lecce anche il Consiglio di Stato si è pronunciato sulla chiusura della discarica per rifiuti speciali di Grottaglie. Si è arrivati a questo risultato che ha visto battersi incessantemente il sindaco del Comune di Grottaglie D'Alò Ciro e i comitati di San Marzano di S.G. Territorio Beni Comuni  e di Grottaglie Vigiliamo per la Discarica. Il Consiglio di Stato ha ritenuto valido il principio secondo il quale, per garantire le giuste pendenze alla sagomatura finale della discarica, non era necessario (come invece riteneva la società proponente) aggiungere altri rifiuti e che questa richiesta era in realtà un modo per proseguire le attività di smaltimento, nonostante i limiti definiti nell'`autorizzazione iniziale della discarica. Una vittoria importante del popolo per un territorio che per decenni ha subito il carico ambientale dello smaltimento di rifiuti speciali, prevalentemente provenienti dal nord Italia. 

28 agosto 2019

L'OSTONE NON E' BALNEABILE

In base al REGOLAMENTO REGIONALE n. 13 del 22 maggio 2017, il Comune di Lizzano, con apposita ordinanza ha vietato, dal 27/08/2019, la balneazione per un raggio di 600 mt. dal punto di scarico dei reflui che si immettono nel Canale dei Cupi il quale attraversa verticalmente l'intera spiaggia. Ricordiamo che il Canale dei Cupi è un canale superficiale naturale che oltre ad ospitare le acque piovane, ospita anche lo scorrimento con il successivo scarico a mare dei reflui provenienti dal depuratore consortile dei comuni di Lizzano, Fragagnano e San Marzano di S.G.

16 agosto 2019

I RISULTATI DELL'ARPA

In riferimento alla fuoriuscita anomala di reflui dal Depuratore Consortile di Lizzano avvenuta il 31/07/2019 alla foce del Canale dei Cupi, in località marittima dell'Ostone, in base al prelievo effettuato dall'ARPA  Puglia Dipartimento di Taranto subito dopo il fenomeno, risulta, dai dati comunicati dall'Ente regionale, che le acque di depurazione non presentano alcun problema a livello di Escherichia Coli o Enterococchi.